Cronaca
I Carabinieri arrestano un catturando che si era rifugiato a Pescara PDF Stampa E-mail
Mola di Bari - Cronaca
Scritto da Redazione   
Mercoledì 29 Novembre 2017 10:18

pattugliaMOLA DI BARI - I Carabinieri della Tenenza di Mola di Bari hanno individuato e arrestato il catturando D.G., 50enne, destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso Sezione distaccata di Taranto della Corte d’Appello, in quanto deve scontare una condanna definitiva a 6 anni e 4 mesi di reclusione, per associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.
L’uomo era ricercato da alcuni mesi, da quando cioè era evaso dalla propria abitazione di Turi (BA), presso la quale era sottoposto agli arresti domiciliari, rendendosi irreperibile. I militari, al termine di lunghe ed articolate indagini, hanno rintracciato il 50enne nella città di Montesilvano, sul litorale pescarese, dove l’uomo si era nascosto e dove, nei giorni scorsi, è stato catturato all’interno di un supermercato, mentre faceva la spesa.
Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di individuare le persone che, in questi mesi, hanno favorito la latitanza dell’uomo, il quale, dopo l’arresto, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Pescara.





 
Trovato morto un uomo al lungomare di Cozze [VIDEO] PDF Stampa E-mail
Mola di Bari - Cronaca
Scritto da Redazione   
Sabato 18 Novembre 2017 12:05
 
Il forte vento fa rinviare la fiera di San Raffaele PDF Stampa E-mail
Mola di Bari - Cronaca
Scritto da Redazione   
Martedì 24 Ottobre 2017 09:40
 
Arrestati due fruttivendoli. Nascondevano armi e droga PDF Stampa E-mail
Mola di Bari - Cronaca
Scritto da Redazione   
Lunedì 23 Ottobre 2017 12:36
 
Auto fuori strada, due feriti PDF Stampa E-mail
Mola di Bari - Cronaca
Scritto da Redazione   
Domenica 03 Settembre 2017 10:05
 
Grave incidente sulla Mola - Noicattaro: due morti e un ferito grave PDF Stampa E-mail
Mola di Bari - Cronaca
Scritto da Redazione   
Mercoledì 16 Agosto 2017 18:38
 
Finanzieri nei tendoni, scoperti 37 lavoratori a nero PDF Stampa E-mail
Mola di Bari - Cronaca
Scritto da Redazione   
Lunedì 31 Luglio 2017 11:44

lavoro nerolavoro nero2MOLA DI BARI - Finanzieri della tenenza di Mola di Bari hanno eseguito due distinti interventi presso estesi “tendoni” di uva da tavola, ubicati nell’agro tra Rutigliano e Adelfia, scoprendo 37 lavoratori impiegati “in nero” nell’”acinellatura” dei grappoli d’uva. Sono stati avviati i controlli nei confronti dei titolari di due aziende agricole ai quali saranno contestate sanzioni pecuniarie per oltre 55mila euro come previste dalla normativa sul lavoro. L’attività di servizio, che continuerà attraverso accertamenti di carattere tributario, è diretta soprattutto a prevenire e contrastare tutte le manifestazioni di illegalità connesse al fenomeno del lavoro nero e irregolare, quali l’evasione contributiva e le frodi in danno del sistema previdenziale che impattano sul tessuto economico-sociale e creano effetti distorsivi della concorrenza a danno di quelle aziende che invece operano nel rispetto della regolarità e della qualità del lavoro.





 
Soccorsi due ragazzi a bordo di un canotto in balia delle onde PDF Stampa E-mail
Mola di Bari - Cronaca
Scritto da Redazione   
Martedì 25 Luglio 2017 15:40

ragazzi salvati barcaMOLA DI BARI - Il forte vento che, prima da Levante e poi da Scirocco, ha flagellato nella giornata di ieri pomeriggio tutto il litorale barese, ha messo in seria difficoltà due ventenni che erano usciti per una battuta di pesca tra Torre a Mare e Mola di Bari a bordo di un canotto a remi. La chiamata di soccorso è giunta alla Sala Operativa della Guardia Costiera di Bari sia dagli stessi occupanti del piccolo natante, che da tutti coloro da terra si erano accorti della presenza in mare del canotto alla deriva. Scattata l’emergenza, è stato disposto l’immediato intervento della motovedetta CP 309. Ma il canotto, a causa del fortissimo vento, si era nel frattempo ancor più allontanato dalla costa, scomparendo anche alla vista dei segnalanti da terra. Le ricerche, condotte da personale imbarcato altamente specializzato in attività SAR (“Search and Reascue” – Ricerca e Soccorso) e con il coordinamento della Sala Operativa della Capitaneria di porto, sono durate poco più di 30 minuti: infatti, la mancanza di punti di riferimento e/o posizioni fornite con il GPS, ha reso le operazioni ancora più difficili. Infatti il canotto è stato ritrovato poco più a nord della posizione iniziale, ma ben lontano dalla costa, a quasi 2 miglia marine (circa 4 km). I due ragazzi in evidente stato di agitazione, sono stati recuperati a bordo della motovedetta soccorritrice, assistiti ed accompagnati nel porto di Bari, presso la base navale della Guardia Costiera. Non trascurando la tempestività dell’intervento di soccorso, è ovvio che anche un pizzico di fortuna ha fatto sì che questa brutta avventura non si sia trasformata in tragedia. Una delle prime regole di chi va per mare è sicuramente quella di adottare ogni precauzione prima di uscire in barca, sincerandosi prudentemente delle condizioni del mare e delle previsioni meteo-marine. Un forte vento “da terra”, solitamente, deve scoraggiare i tanti diportisti che, specie con natanti a remi, intendono prendere il largo.





 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 61